Palazzo Durini
Palazzo Durini
La Famiglia
Leggi
Palazzo Durini
Palazzo Durini
La Casa
Leggi
Palazzo Durini
Palazzo Durini
La Cucina
Leggi

Palazzo Durini.

IL palazzo, oggi sede della Fondazione Alessandro Durini, ha origini medioevali.
Residenza di Conti di Monza che ancora oggi lo abitano e lo vivono come luogo privato ma aperto agli artisti e agli amatori dell'Arte.
Gli spazi concepiti per la quotidianità di una famiglia donano agli ospiti l'occasione per vivere lo stile di un'altra epoca; e non serve chiudere gli occhi come per sognare perchè è nella realtà di una Milano del XXI secolo che vi ritroverete seduti sul divano di autentica seta ottocentesca, tra gli antenati di una casa nobile dalle importanti radici storiche.
I gessi e le statue partecipano con discrezione agli eventi conviviali nel Salone del Consiglio, mentre gli specchi ne riflettono i pensieri ad ogni passaggio. Il piano nobile, oggi oggetto di un attento restauro, è ricco di fastose decorazioni e rappresenta un bell'esempio dello stile Barocchetto Teresiano.

Il Palazzo Durini di Via Santa Maria Valle a Milano, è stato dichiarato dal Ministero dei beni culturali, di interesse artistico.

La Famiglia.

Don Giulio Durini, presidente della Fondazione Alessandro Durini, erede di una delle più antiche famiglie lombarde, cura personalmente la parte del restauro del Palazzo e il programma delle manifestazioni istituzionali.

A Palazzo l'arte è di casa, dal 1809 al 1815 fu la dimora di Giuseppe Bossi, noto pittore e teorico dell'arte, segretario dell'Accademia di Brera dal 1801 al 1807. In questo periodo vive un'importante fase storica, legata a Canova, che in questa dimora ebbe il suo studio durante i soggiorni milanesi ospite dei Conti Durini di Monza.

I Durini, mecenati oggi come allora, generosi ed accoglienti, hanno nell'animo il piacere della condivisione, dell'aggregazione del donare oltre che del ricevere. E' qui che anche il Canova si rende testimone con calchi e gessi e colori che dagli archivi vengono ripresi e riconfermati con autentica maestria. Gli ambienti interni si susseguono in un quadrilatero che affaccia sulla Corte.

Intorno, tra i portici, le nicchie e le statue, l'eco di una musica di Handel, ricordi della "distintissima pianista" Guglielmina Durini Litta Biumi Resta: "eccellente musicista" nella Milano ottocentesca. Ancora oggi si dedicano a lei concerti da musicisti del Conservatorio.

Qui, Don Giulio Durini si è da molti anni dedicato a un'operazione di recupero e di rilancio della storica Fondazione Durini, creata da un suo pro-zio, Antonio Durini, in memoria del padre, il pittore Alessandro Durini, figura importante della cultura e della storia artistica milanese del XIX secolo .

Servizi di Palazzo Durini

La Casa. Spazi & Sale.

Le sale a piano terreno sono un susseguirsi di ambienti arredati con importanti dipinti e arredi storici provenienti dalla famosa collezione Durini di cui molte opere sono visibili nei musei milanesi come il Castello Sforzesco e la Galleria d'Arte Moderna, dove sono pervenute alla fine degli anni '50 per una donazione fatta da Don Teobaldo Durini di Monza.Tutte le sale sono disposte intorno ad un cortile di grande bellezza e armonia tipico della Lombardia seicentesca.

Servizi di Palazzo Durini
Piante
Servizi di Palazzo Durini
Sala Cesare
Servizi di Palazzo Durini
Sale Canova
Servizi di Palazzo Durini
Sale Consiglio & Nicchie